Ritardi nei pagamenti

Gestione di more e pagamenti non puntuali

Come gestire more e ritardi nei pagamenti. le fasi di primo sollecito, sollecito legale e, in caso di mancato pagamento, procedura di distacco dal servizio

Le bollette di consumo di energia termica vengono emesse bimestralmente e la loro scadenza di pagamento viene sempre evidenziata al loro interno.
Decorsi 30 giorni dalla data di scadenza, qualora si verifichi che il pagamento non sia avvenuto, il ns ufficio amministrativo emette il primo sollecito di pagamento con il quale si richiede il saldo del debito entro un tempo massimo di altri 30 giorni.
Qualora decorsi tali termini l'utente non abbia ancora provveduto al saldo, la pratica viene inoltrata all'avvocato incaricato dalla Società per la riscossione dei credito. Il legale provvede a mandare all'utente la "Messa in mora": oltre al pagamento della bolletta sarà richiesto anche il corrispettivo per le spese legali. Il termine di pagamento previsto a seguito della ricezione di messa in mora è di 15 giorni, decorsi i quali si passa direttamente a Decreto ingiuntivo, emesso dal Giudice competente ed eventuale sospensione dell'erogazione del servizio di teleriscaldamento.
Per evitare che So.Sv.A.V. debba ricorrere alla riscossione crediti e adire alle vie legali, Vi preghiamo di effettuare i pagamenti nei tempi previsti.
Vi ricordiamo anche che la legge prevede l'applicazione degli interessi di mora anche per un solo giorno di ritardato pagamento, come previsto dal D.lgs 231/2001.